Mercoledì 19 Febbraio 2020 12:51
AssociazioneConsiglio Direttivo
Rapporti - Ricerche
5 per mille
assistenza in famiglia assistenza in famiglia assistenza in famiglia

Il manuale e corsi del primo soccorso pediatrico


manualeIl manuale “Soccorrere e assistere i bambini negli ambienti di vita”, stampato in dicembre 2015, nasce dalla collaborazione tra CIAF e ASL di Brescia.

Il presupposto di partenza è rappresentato dalla consapevolezza che, quando un bambino si fa male o si sente male, gli adulti presenti spesso entrano in apprensione e non sanno come intervenire.
È una situazione che genera ansia, paura di sbagliare e senso di impotenza perché il desiderio di essere utili e di alleviare la sofferenza spesso non è sostenuto da una preparazione e da conoscenze adeguate.

Il Manuale è stato quindi pensato per aiutare i genitori, gli insegnanti, gli educatori ad affrontare i problemi di salute più frequenti e le conseguenze dei principali infortuni che possono coinvolgere i bambini nei vari contesti di vita: a casa, a scuola, al parco, in palestra, in cortile, in piscina…

 

Per diffondere la cultura e le conoscenze sul primo soccorso pediatrico, sono stati organizzati cicli di 4 incontri della durata di circa 2 ore/2 ore e mezza, rivolti a genitori, insegnanti e collaboratori delle scuole dell’infanzia e primaria con i seguenti obiettivi:

  1. presentare i servizi sanitari disponibili per affrontare i problemi di salute dei bambini e orientare al corretto utilizzo;
  2. condividere gli interventi necessari per affrontare i più frequenti problemi di salute dei bambini;
  3. far acquisire ai partecipanti le capacità di base per gestire le situazioni che possono mettere a rischio la vita dei bambini, in attesa dei soccorsi.

Il primo incontro, che vede la partecipazione di un pediatra di riferimento per il territorio e della redattrice del testo, è aperto a tutti coloro che sono interessati agli argomenti proposti mentre i tre incontri successivi, gestiti da infermiere esperte di primo soccorso, sono riservati ad un numero massimo di 30 partecipanti, per garantire l’efficacia dei momenti di esercitazione.

Ad oggi sono state completate tre edizioni:
Prima edizione - Castel Mella (BS) maggio 2016, realizzata in collaborazione con l’Associazione Genitori dell’Istituto comprensivo - 33 partecipanti (28 genitori e 5 operatori scolastici)
Seconda edizione - Villaggio Sereno (BS) ottobre 2016, realizzata in collaborazione con la Scuola dell’Infanzia San Filippo Neri
Terza edizione - Ospitaletto (BS) maggio 2017, realizzata in collaborazione con l’Azienda Ospitaletto Servizi SRL - 28 partecipanti (24 genitori e 4 insegnanti)

Sono in fase di programmazione altre edizioni per il periodo autunnale.

IL PROGRAMMA
Incontro introduttivo APERTO A TUTTI

  • Presentazione degli incontri
  • I servizi disponibili per affrontare i problemi di salute dei bambini: il pediatra di famiglia, la continuità assistenziale (guardia medica), il numero unico per l’emergenza 112, il pronto soccorso
  • I sintomi e i traumi più frequenti nei bambini: la febbre, le convulsioni, il vomito e la diarrea, le coliche addominali, le malattie da raffreddamento, le reazioni allergiche
  • Cosa osservare, cosa fare, cosa non fare, quando rivolgersi ai servizi sanitari
  • Come promuovere la salute dei bambini di oggi e degli adulti di domani
  • Approfondimento: l’armadietto dei farmaci e del pronto soccorso
  • L’esperto risponde: spazio aperto per domande e curiosità

Incontri RISERVATI A 30 PARTECIPANTI

Primo incontro

I traumi più frequenti nei bambini: le ferite, le ustioni, le contusioni, le fratture, i corpi estranei nell’occhio, nell’orecchio e nel naso, il morso di cane, le zecche, i morsi di ragni, insetti e l’avvelenamento da animali marini, il morso dei serpenti

- Cosa osservare, cosa fare, cosa non fare, quando rivolgersi ai servizi sanitari
- Approfondimento: le medicazioni, le fasciature e i bendaggi
- L’esperto risponde: spazio aperto per domande e curiosità

Secondo Incontro

- Le situazioni che possono mettere a rischio la vita: l’alterazione dello stato di coscienza e la compromissione delle funzioni vitali
- Il trauma cranico, l’emorragia, la folgorazione, l’annegamento, l’avvelenamento
- Cosa osservare, cosa fare, cosa non fare, quando rivolgersi ai servizi sanitari
- Approfondimento: il defibrillatore
- L’esperto risponde: spazio aperto per domande e curiosità

Terzo incontro

Esercitazione: la valutazione dello stato di coscienza, le manovre di rianimazione cardio-polmonare, la disostruzione delle vie aeree – Prova pratica con manichini pediatrici


Ultimo aggiornamento 26.06.2017









sitemap | privacy policy | admin