Venerdì 10 Aprile 2020 20:02
AssociazioneConsiglio Direttivo
Rapporti - Ricerche
5 per mille
assistenza in famiglia assistenza in famiglia assistenza in famiglia

Interventi Assistiti con Animali (IAA)


Il Centro Italiano per l’Assistenza in Famiglia Edoardo Scarcella CIAF intende realizzare un progetto di Interventi Assistiti con Animali (IAA) usufruendo degli spazi individuati presso la Cascina Valenca, che saranno resi disponibili dalla Fondazione Pompeo e Cesare Mazzocchi - Onlus, con sede in Coccaglio, nostra partner nello svolgimento del progetto.

Nell’immobile denominato Cascina Valenca Alta situata a Coccaglio sono presenti ampi spazi tra cui una scuderia idonea ad ospitare asini, specie riconosciuta dalle Linee Guida Nazionali a svolgere IAA.

Gli Interventi, destinati agli ospiti del Centro diurno RSA di Coccaglio e di altre strutture residenziali e semiresidenziali per anziani e disabili di Brescia e Provincia , saranno condotti da equipe in possesso dei previsti requisiti normativi.

Nella relazione uomo-animale l’apporto animale assolve funzioni psicologiche importanti attraverso lo scambio affettivo, la vicinanza, la sicurezza, il sentirsi importanti per un altro essere, la possibilità di prendersi cura, il contatto tattile, la comunicazione non verbale, lo spazio di gioco, la de-tensione dello stress.

I progetti di pet therapy possono intrecciarsi ai tradizionali percorsi terapeutici rispondendo ai bisogni di sostegno delle persone fragili quali attività multidisciplinari integrate con obiettivi generali e specifici.

La relazione con l’animale rappresenta un valido strumento di supporto terapeutico e di cura, offrendo alle persone fragili stimoli e contributi al cambiamento tali da ridurre, talora, la sintomatologia presentata e/o potenziare le abilità residue e le autonomie.

Le linee guida nazionali per gli IAA indicano le 5 specie animali idonee utilizzabili negli IAA: cane, gatto, cavallo, coniglio ed asino; quest’ultima specie, per le sue caratteristiche di docilità, rusticità e empatia verso l’uomo, nonché per il suo valore storico sociale nel nostro territorio, è stata individuata quale la specie animale ideale per il progetto.

E’ dimostrato che la semplice visione di animali e di spazi verdi naturali rappresenti per la persona una forte stimolo per il raggiungimento di uno stato di benessere, rassicurazione, piacere che induce positive modifiche sui parametri fisiologici quale frequenza cardiaca e pressione arteriosa.

La relazione con l’animale, se opportunamente modulata da operatori qualificati, rappresenta una opportunità per persone in difficoltà o affette da patologie, capace di offrire stimoli e contributi al cambiamento, riducendo sovente la sintomatologia, in sintonia con l’idea di una medicina del prendersi cura del paziente (Caring), considerato nella sua globalità di persona, inserita nel suo contesto familiare e sociale.

Il Caring rappresenta una risposta appropriata per patologie croniche, incurabili, rispondendo ai bisogni dei pazienti di essere protetti, ascoltati, rassicurati. Il progetto vuole pertanto fornire un valido strumento terapeutico di supporto in una pluralità di patologie, attraverso l’ approccio multidisciplinare di professionalità diverse, attraverso il contatto con l’animale in un ambiente naturale.


Ultimo aggiornamento 26.06.2017









sitemap | privacy policy | admin